L’importanza della crema solare

famil.care anziani

Consigliata sia in estate sia in inverno, la crema solare è uno strumento estremamente utile per proteggere la pelle dai danni derivati dal sole. 
La funzione protettiva di una crema solare è data dal SPF (Sun Protection Factor), ovvero il fattore di protezione solare che scherma le radiazioni UVA e UVB in grado di raggiungere gli strati più profondi della pelle e causare danni di entità variabile. 
Il consiglio degli esperti è di scegliere una crema con un fattore di protezione di almeno 30 per schermare i raggi del 97%. 

L’applicazione della crema solare non è un’azione banale, e dovrebbe seguire un iter preciso per evitare di tralasciare alcune parti del corpo. Affinché sia efficace, va spalmata almeno 15 minuti prima di esporsi al sole e riapplicata ogni due ore o dopo ogni contatto con l’acqua. Al mare è consigliabile applicarla anche quando si è sotto l’ombrellone poiché quest’ultimo non è in grado di schermare totalmente i raggi solari, mentre in montagna, anche se le temperature sono inferiori rispetto al mare, è importante applicarla più volte sulle parti scoperte come viso, collo e mani. 

Sia al mare sia in montagna, la mancanza di attenzione nell’applicazione del filtro solare comporta diversi danni alla pelle tra cui arrossamenti, scottature, eritemi fino ai melanomi, tumori delle pelle causati da un’eccessiva esposizione alla luce ultravioletta. Inoltre, la conservazione della crema è fondamentale per l’integrità del filtro solare all’interno. Non bisogna infatti utilizzare il prodotto dell’anno precedente poiché la sua durata è, mediamente, di soli 12 mesi dall’apertura. Il simbolo del barattolo aperto con vicino un numero indica la durata della crema dalla sua apertura. 

Per la fragilità della loro pelle, gli anziani necessitano di un filtro solare elevato. Gli esperti consigliano non meno di 50. Inoltre, è consigliabile applicare sulla loro pelle una crema lenitiva dopo l’esposizione. Ma le scottature sono dietro l’angolo, e sulla pelle sensibile degli anziani possono causare anche svenimenti improvvisi. 
Per essere sicuri di essere avvisati in caso succeda, è consigliabile munire l’anziano di un salvavita portatile che funzioni in casa e fuori casa: il pulsante salvavita tascabile di famil.care rileva automaticamente le cadute dell’anziano e può essere premuto per inviare un SOS immediato ai familiari.

Fonte: https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/oncologia/le-creme-solari-servono-davvero